progettoprogetto.html
noinoi.html
numerinumeri.html
segnalazionisegnalazioni.html
dilatazionidilatazioni.html
glossarioglossario.html
rilevazionirilevazioni.html
note bioautori.html
ideeidee.html
traduzionitraduzioni.html
sdef pssdef_ps.html
narrazioninarrazioni.html
showsshows.html
scheggeschegge.html
one photoone_photo.html
arte & emergenzaarte_%26_emergenza.html
galleriagalleria.html
videoscheggevideoschegge.html
contatti/linkscontatti.html
variavaria.html
 

costanzo ioni

la poesia in campania secondo me

a napoli la poesia ti sbuca dappertutto: puoi incrociarla in un banchetto di offerta artistica nel centro storico, fra i viali ameni dell'orto botanico, arrampicata sulle scale dei quartieri spagnoli o infilata in qualche cavità utilizzata come rifugio antiaereo durante la seconda guerra mondiale. del resto questa è una delle città con la maggiore concentrazione artistica del pianeta e non poteva mancare una ampia e consolidata tribù di verseggiatori che organizzano, promuovono, curano reading, presentazioni di libri, pubblicazioni di riviste sia nel capoluogo che in gran parte della campania. questo fenomeno, che nei primi anni '90 ha visto una pattuglia di poeti napoletani costituire il nerbo del gruppo '93, ha suscitato periodicamente la tentazione di farne un censimento  ma si tratta di un mero desiderio, datato e velleitario. anche il sottoscritto è stato coinvolto diverse volte in un simile impegno, ricordo in particolare la proposta che agli inizi degli anni '90 stelio maria martini fece a me e a lucia dell'anno con il successivo, immancabile, fallimento dell'impresa. anche altri ci hanno provato, con diverse finalità e strumenti, per poi rinunciare precipitosamente dopo essere stati investiti da una massa strabordante di dati. del resto chi può dirsi poeta, chi detiene un'attività consolidata con diverse pubblicazioni e segnalazioni o invece anche l'ultimo arrivato che con pochi versi all'attivo può anche avere centrato il bersaglio meglio di tanti autori "laureati"? che io ricordi, l'ultimo organico tentativo che, sotto un ombrello istituzionale e quindi con un minimo di requisito di ufficialità, si è compiuto per rappresentare il magma poetico contemporaneo è stata la manifestazione alter ego-poeti al mann che il 27 novembre 2011 ha visto di scena al museo archeologico nazionale di napoli 41 autori ben rappresentativi della koiné poetica regionale. prendiamo quindi le mosse da qui elencando i poeti che gli organizzatori marco de gemmis e ferdinando tricarico hanno coinvolto in questa iniziativa ed i cui testi sono poi stati pubblicati nell'antologia delle edizioni art'em: mariano baino, giuseppe bilotta, nora catalano, floriana coppola, ariele d'ambrosio, vera d'atri, carmine de falco, marco de gemmis, salvatore di natale, bruno di pietro, raffaele di stasio, enrico fagnano, gabriele frasca, bruno galluccio, mimmo grasso, costanzo ioni, carmine lubrano, eugenio lucrezi, wanda marasco, giovanna marmo, stelio maria martini, ketti martino, amedeo messina, gian battista nazzaro, tommaso ottonieri, lucio pacifico, marisa papa ruggiero, felice piemontese, antonio pietropaoli, ugo piscopo, anna maria pugliese, raffaele rizzo, paola santucci, enza silvestrini, michele sovente, antonio spagnuolo, ferdinando tricarico, luigi trucillo, raffaele urraro, giuseppe vetromile, ciro vitiello. in questo elenco sono comprese almeno tre generazioni di poeti: i superstiti di quelli nati prima della fine della seconda guerra mondiale, la più corposa rappresentanza dell'italia del boom economico degli anni '50-'60, alcuni rappresentativi esponenti della generazione degli anni di piombo e delle successive crisi economiche e sociali degli ultimi decenni. questo primo elenco consente di allargare a raggiera l'indagine della produzione poetica in campania perché gli autori segnalati sono a loro volta variamente coinvolti in iniziative, pubblicazioni  etc. e' però opportuno a questo punto fare un rilievo/premessa a carattere statistico: in campania vivono oltre cinque milioni di persone (5.000.000) e se la percentuale di autori di versi fosse dell'uno per cento avremmo la spropositata cifra di 50.000 poeti! se questo rapporto fosse invece prossimo ad un misero uno per mille avremmo comunque 5.000 individui impegnati a scrivere. ci si renderà conto che anche se la verità risiedesse nel mezzo fra queste due cifre e se comunque fosse più prossima o rasentasse il secondo dato avremmo la necessità di registrare diverse migliaia di nomi, attività ovviamente impossibile sia per l'impegno che richiederebbe sia per lo spazio editoriale che dovrebbe accogliere tale impressionante sequenza di nomi. questa considerazione (che come ho già specificato all'inizio di questo articolo accomuna il mio fallimento a numerosi precedenti) è pertanto un'opportuna giustificazione alle numerose omissioni che verranno sicuramente segnalate per questo mio censimento. se volete, un comodo alibi per sviste e dimenticanze che potrò attribuire alla mastodontica sproporzione fra campo di indagine e risorse a disposizione. oltretutto è pressocché impossibile redigere una ordinata rappresentazione per gruppi e tendenze perché inevitabilmente molti autori si incrociano trasversalmente in reading, antologie, riviste etc. e pertanto nel segnalare alcune occasioni di lavoro (o quanto meno confronto) collettivo eviterò per quanto è possibile di incasellare gli autori coinvolti in queste esperienze per elencare, alla fine, in ordine alfabetico tutti i nomi che in qualche modo ho potuto ricavare da una rilettura di tali situazioni. vi troverete di tutto: autori scomparsi recentemente, campani emigrati fuori regione e all'estero, stranieri attivi dalle nostre parti da diversi anni, autori che scrivono in italiano, napoletano, cilentano o altre parlate, autori che non scrivono più o forse non scrivevano affatto ma sono finiti in questo elenco per una fugace apparizione in un reading. il numero dei praticanti è comunque considerevole ed altrettanto numeroso è anche l'accavallarsi di riviste, iniziative editoriali, rassegne e reading di qualsiasi sfumatura, concorsi gratuiti, a pagamento, conditi di targhe, medaglie e gite in barca. accenniamo a qualche esperienza di questi ultimi anni: il singolare movimento a carattere collettivo (e spesso anonimo) dei poeti viandanti, i collettivi giovanili di mosse di seppia, scintilla poetica, poesie metropolitane, riviste cartaceee ed online quali trivio, levania, secondo tempo, frequenze poetiche, silarus, luoghi di confronto e discussione in rete come poienauti o nel contatto ravvicinato del gruppo epoché, nelle attività laboratoriali de la parola abitata. infaticabili gli organizzatori di rassegne, fra presentazioni di libri e reading, con una particolare segnalazione per la casa della poesia animata a fisciano da sergio iagulli e giancarlo cavallo e nostalgia per la bellissima iniziativa de "le isole si accendono" inventata da mimmo grasso, ma con altre intense manifestazioni che vedono il coinvolgimento di autori extra-moenia come le iniziative nel centro storico di napoli promosse da bruno galluccio e rosanna bazzano al caffé del vino e delle rose e da bruno di pietro, lia polcari, melania panico e francesco terracciano ad evaluna, mentre si rivolgono in maniera più preminente ad autori campani quelle promosse a nocera da carlo di legge ed eleonora rimolo, a castellammare di stabia ed altri centri limitrofi da carmen matarazzo e raffaele ragone, nell'area vesuviana con scorribande in altri luoghi della regione da un inarrestabile pino vetromile, nell'area a nord di napoli da vittoria caso e carmina esposito mentre ha carattere più itinerante versando versi di lina sanniti, nel casertano da mariastella eisenberg o marco palasciano, nella zona flegrea da vincenzo crosio e si spera quanto prima di nuovo da angela schiavone, non si esime il sottoscritto che a napoli promuove le manifestazioni veduta leopardi e sott''e bombe. altri confronti, più riservati o volutamente sfrontati, divertenti e serrati avvengono nel centro storico di napoli, nella galleria di ilia tufano, all'archeobar, al vintage by sun, al ritrovo perditempo e, promosse da giorgio anastasia ed ulderico di domenico, ad artestesa e da qualche tempo su iniziativa di willy santangelo e vincenzo villarosa nell'originale spazio di we space. si tratta di una vera e propria proliferazione di eventi con la moltiplicazione di protagonisti e luoghi così come già avvenuto fra gli anni '80 e '90 in una pluralità di spazi cittadini come spazio libero, murat, calderone, mediterranea. una notazione a parte deve essere rivolta alle attività di slam poetry (che in italia sono state introdotte proprio dal poeta "napoletano" in esilio  lello voce) perché questa particolare modalità di espressione avviene attraverso canali diversi dai precedenti e comunque ben organizzati, c'è la rete di caspar campania collegata ai circuiti nazionali ed un meccanismo di selezione e promozione, con un pullulare di iniziative in centri grandi e piccoli di tutta la regione oltre alle selezioni per la ribalata nazionale come la finale regionale svoltasi recentemente al kesté nel centro storico di napoli. la poesia in campania si può quindi incrociare in una fittissima rete di eventi ai quali partecipano moltissimi autori o appassionati ma in maniera pressocché totalmente clandestina, nel silenzio quasi totale dei mezzi di comunicazione. probabilmente da questo aspetto deriva che le poesie di autori campani contemporanei che attualmente sono conosciute da un pubblico più vasto sono unicamente quelle di franco arminio ed erri de luca che sono noti per altre lodevoli attività, effimera anche la fortuna mediatica di dario zumkeller che si è definita in un ambito televisivo in cui la cifra spettacolare e performativa emarginava il rapporto con il testo, mentre della stessa wanda marasco credo che pochi (anche a napoli e campania) abbiano letto le poesie. gli altri autori, anche di rilievo nazionale e ce ne sono diversi, non sono conosciuti al di fuori di un ambito di addetti ai lavori. eppure non c'è paese che non vanti un suo premio letterario al quale partecipano con puntualità e frenesia centinaia di poeti. il più noto dei concorsi è senz'altro il  premio napoli, rilanciato da ermanno rea ed ulteriormente vivacizzato dai successori silvio perrella e gabriele frasca  ma altri concorsi interessanti oltre ad offrire un'occasione di verifica e confronto a chi non troverebbe facilmente altri canali in cui sperimentare la propria creatività al tempo stesso riescono a coinvolgere autori di assoluto rilievo nazionale come accaduto recentemente per il premio trivio di francesco forte e quello di conza della campania diretto da davide cuorvo. si tratta quindi di una realtà ben viva, coriacea, che oltrepassa indenne la propria risibile rilevanza economica (provate a verificare lo spazio destinato alla poesia in una qualsiasi libreria, a conferma che nemmeno i poeti comprano i libri, comunque non in un book shop) e la quasi totale assenza di informazione attraverso i canali tradizionali.


se quindi siete interessati alla poesia contemporanea e volete averne maggiore cognizione, non vi resta che lasciarvi andare al caso, da qualche parte, su facebook soprattutto, avrete notizia di una improbabile serata semiclandestina dove incrociare uno degli autori che vi ho già citato all'nizio o che vi annoto nel successivo elenco, oppure uno dei moltissimi altri che non vi segnalo per mia sciagurata distrazione o ignoranza:

a)  marialia aricò, giovanni ariola, diego astore, liliana arena, viola amarelli, lucia abbatiello, nancy amato, clorinda acerra, cetti avella, andrea auletta, pasquale amoroso, celeste alberti, daniela allocca, nicola arminio

b) giuseppe bilotta, cristiana buccarelli, flavia balsamo, carlo bugli, emanuele battiniello, giovanni balzano, pasquale balestriere, esther basile, giuseppe brunasso, giuseppe bianco, francesca berillo, simona barbati, alessandro bruno, vincenzo barone lumaga, tiziana brondi, raffaele barbieri

c) davide cuorvo, teresa commone, vanna corvese, clara chiariello, renata cagno, alessandro carandente, alfonso cepparulo, francesco paolo colucci, stefano cortese, antonio califano, cinzia caputo, giulia campece, alfonsina caterino, antonio cuccurullo, domenico cipriano, giustina coppola, maddalena cascone, antonio cervelli, enzo cappiello, emanuele canzaniello, fulvio caccia, massimo conte, maria teresa caporaso, paola civile, ermenegildo caccese, francesco campanile, michele cianciulli, maddalena cevinzo, daniele capuozzo, ofelia cimmino, elisabetta caputo, livia cipollina messina, pasquale corsaro,

d) paola d'ajello caracciolo, antonio di maro, massimiliano discepola, emmanuel di tommaso, carla de falco, damiana de gennaro, lisa davide, gianmarco de chiara, alessandro di porzio, giovanni d'amiano, paola d'agnese, davide di paola, marcello dinacci, raffaella danzica, ciro de novellis, pasquale della ragione, stelvio di spigno, francesca de vito, vittorio di mauro, antonella de rosa, bernardo de luca, paola de lisa, deborah daniele, pino de stasio, maria pia dell'omo, milena di rubbo, bruno de marco, antonio di lorenzo, geppino d'alò, max di mario, allegra de falco, giuseppina de rienzo, lorenzo di marino, antonio di nola, nicola de rosa, vincenzo d'alessio, alessandro di napoli

f) michele fragna, erika filardo, maria rosaria figliolia, vincenzo frungillo, serena ferrara, lorenzo fiorito, ino fragna, rita felerico, maria anna filosa, luigi fontanella, francesco forlani, manuela forgione,

g) roberto gaudioso, carmen gallo, maria gabriella gay, stefano gaudino, monia gaita, federica giordano, antonietta gnerre, lina gubitosi, riccardo giordano, anna giordano, gennarini vittorio, mario m. gabriele

i) antonio lotierzo, domenico ingenito, dino izzo, gerardo iandoli, amerigo iannaccone, francesco iannone, giovanna iorio, marzia imparato, valeria iannuzzi, stella iasiello, claudia iandolo, giovanna iorio, giuseppe iuliano

l) maria rosaria luongo, paolo lutricuso, alfredo lombardi, adriana la volpe, anna lanzuise, rossella luongo, annarosa lauro, agostino lanzotti, orlando limone, paolo lo giudice, stefano lombardi, letizia liz, antonio lotierzo, aristide la rocca

m) massimiliano mazzei, anna marchitelli, rosa mannetta, marina mineo, marco melillo, antonio marfella, lia manzi, marilina manzo, vittoria mariani, ciro masullo, vera mocella, marianunzia masullo, giorgio moio, giovanni moschella, daniela montella, giulio mendoza, eugenio mazzarella, gioconda marinelli, paco marpa, anna mazzoni, alfredo martinelli, umberto mobilia, davide montoro, isabella mingo, tiziana malatesta, rosanna manzo, giuseppe meluccio, pasquale maffeo, giancarlo marino, mascia marini, paolo martino, alfonso malinconico

n) paola nasti, tiziana nasta, lory nugnes, alfonso nannariello, martina natale, ernesto nocera, gaetano napolitano, fabio napodano,

o) salvatore oliviero, gioconda oliano,

p) federico preziosi, angela procaccini, salvatore palladino, silvana pesola, roberta pieruccini, giulio pacella, giovanni perri, angelo petrella, achille pignatelli, tina pane, luciano pennino, claudio pennino, rita pacilio, antonio perrone, arianna pastena, raffaele piazza, gerardo pedicini, arnolfo petri, francesco papallo, daniele podda, fabio salvatore pascale, gerarda pascarella, marco palasciano, aldo putignano, raffaele piazza, anita perillo, fabio pelosi

r) enzo rega, anna ruotolo, franco riccio, ciro ridolfini, federica russo, flavia ricucci, annibale rainone, angela ragusa, paola rago, giuseppe rosella, filomena rinaldis,  alessandra rizzo

s) linda santojanni, costantino sgamato, domenico setola, lidia savarese, sabina siracusano, anna santoro, giulia scuro, arianna sacerdoti, giovanna silvestri, lidia sanseverino, raffaele schettino, agostina spagnuolo, lucia stefanelli, gianni solla, edoardo sant'elia, gino sansone, francesca schiavo rappo, michela savoia, adolfo silveto, raffaele stella, luna sibillo, paola santucci, delio salottolo, silvestro sentiero, sonia scarpa, giuseppe saggese, salvatore salvatore

t) silvio talamo, luciana tagle, elena tabarro, marcella testa, valentina telesco, salvatore torre, silvia tessitore, francesco maria tipaldi, giampaolo trotta, francesco tardio, rossella tempesta, matteo tafuto, mattia tarantino

u)alexander urussov

v) vittoria vairo, elena varriale, pablo visconti, gianni valentino, annamaria varriale, licia vetere, mario volpe, nino velotti, giovanni vespere, arcangelo vitale, davide volpe, simona vassetti

z) felice zinno, vittorio zollo, biancamaria zarone, vanina zaccaria, angelo zabaglio


bibliografia minima dove (eccetto le pubblicazioni personali di cui comunque si trova traccia in rete) si possono trovare raggruppati i testi di parte degli autori citati in precedenza: per avere un quadro orientativo della magmatica realtà poetica (che scandalosamente si intreccia con altre forme artistiche) in campania è opportuno consultare preliminarmente due imperdibili lavori separati da un arco temporale di trent'anni. il primo è "l'impassibile naufrago – le riviste sperimentali a napoli fra gli anni '60 e '70" di stelio maria martini, edito dall'editore guida nel 1986, il secondo è un prezioso aggiornamento costituito dal volume "da documento sud a oltranza – tendenze di alcune riviste e poeti a napoli 1958-1995" di giorgio moio, edito dalle edizioni oedipus nel 2019. numerose sono state le antologie e collettanee in cui si possono incrociare i testi letterari dei poeti campani, fra le tante di rilevanza nazionale o regionale citerò: le due antologie sul gruppo '93 curate da anna grazia d'oria, (si tratta degli atti del convegno scientifico promosso dall'università degli studi di siena) pubblicata nel 1993 dall'editore piero manni, e da angelo petrella, pubblicata nel 2010 dall'editrice zona;  le antologie delle due prime edizioni del concorso "poesia a napoli" pubblicate dalle edizioni guida nel 2018 e 2019; l'antologia "una piazza per la poesia" a cura di rino de martino e piero antonio toma e pubblicata nel 2007 dalle edizioni il portico; l'antologia tematica "la poesia è una città" curata da floriana coppola e ketti martino, pubblicata da boopen led nel 2011; l'antologia "alter ego-poeti al mann" curata da marco de gemmis e ferdinando tricarico e pubblicata da art'em nel 2012; l'antologia "le strade della poesia" a cura di domenico cipriano, pubblicata da delta 3 nel 2012; l'antologia "vino, eros e poesia"  a cura di alessandro di napoli, giuseppe panella, paolo saggese, edita da digital graphic moscariello nel 2014; "dintorni", l'antologia dei poeti de la parola abitata a cura di enrico fagnano, edita da la parola abitata nel 2015; l'antologia dei poeti viandanti "oltre la corte del silenzio", pubblicata da decomporre edizioni nel 2016.

numerose le iniziative editoriali fra le quali segnalo in particolare l'impegno di francesco forte con le sue edizioni oedipus, e ben presenti le riviste letterarie di cui citerò solo alcune che hanno una versione cartacea (ma davvero numerose sono le pagine dedicate che si possono rintracciare in rete): la rivista "levania" è diretta da eugenio lucrezi, l'editore è giannini, i contatti a levaniapoesia@gmail.com; il direttore scientifico della rivista "trivio" è antonio pietropaoli, l'editore è oedipus, contatti a info@oedipus.it; la rivista "secondo tempo" è diretta da alessandro carandente, l'editore è marcus, contatti a info@marcusedizioni.it; la rivista "mosse di seppia" è diretta da annalisa davide, contatti a stampa.mds@gmail.com una menzione anche per la rivista kairos degli studenti del liceo brunelleschi di afragola, coinvolti con passione dai loro insegnanti, che fa affacciare una nuova ed interessante generazione di giovani.

1) versando versi, grand hotel parker's, napoli, 2017

2) scale di s.pasquale al cve, veduta leopardi, ernesto nocera, 2017

3) s.giuseppe delle scalze, angela procaccini, napoli, 2018

4) sott'e bombe, s.giuseppe delle scalze, giulia scuro,  napoli, 2019

5) palazzo delle arti, napoli, 2019

6) orto botanico, roberto gaudioso, napoli, 2018

7) caffè del vino e delle rose, mimmo grasso, napoli, 2017

8) castel dell'ovo, luigi trucillo, napoli, 2018